Sede territoriale di L'Aquila

Supervisione in Gruppo per Professionisti

SUPERVISIONI IN GRUPPO 2018
PER COUNSELOR ASPIC, PSICOLOGI E PSICOTERAPEUTI ASPIC 

Quale è lo scopo della supervisione?

  • Il supervisore dà sostegno al professionista, a partire dall’accettazione completa del counselor/psicologo come persona, così come accetta incondizionatamente (Rogers) il proprio cliente. Quando il professionista incontra difficoltà nella relazione con il cliente, lo scopo della supervisione è il benessere sia del cliente che del counselor/psicologo. Una buona supervisione prevede, inoltre, una verifica realistica della propria crescita professionale.
  • Come agisce il supervisore?
    Il supervisore aiuta ad esplicitare le domande:
    • che cosa penso del tema che il cliente mi sta portando?
    • che cosa sento emotivamente al riguardo?
    • che cosa provo come sensazione fisica?
    In tal modo il supervisore aiuta il professionista ad esplorare il proprio bisogno rispetto alla difficoltà incontrata con il cliente e ad individuare la parte positiva che può sostenerlo nel riprendere contatto con il cliente. Ogni volta che siano in gioco valori, il supervisore fa riflettere il counselor/psicologo su quali siano i propri, per poter meglio valutare quanto si sente in grado di aiutare “quel” cliente in “quella” circostanza. Ogni emozione del counselor/psicologo richiamata da un vissuto del cliente sarà un’occasione di approfondimento per il percorso personale dello stesso. Infine, il supevisore aiuta ad esplorare modalità e tecniche diverse, da quelle che fossero risultate poco efficaci, di approccio alla relazione con il cliente.
  • Come si svolge la supervisione?
    • Possono essere incontri individuali tra il supervisore / counselor-psicologo della durata di 1 h.
    • Incontri di gruppo della durata di 1 h e mezza
    Come sempre nei gruppi, ciò che si può perdere in profondità analitica – rispetto ad un rapporto uno ad uno – si acquista in varietà di esperienza e di confronto. Ogni professionista, infatti, può giovarsi dell’esperienza non solo del supervisore ma anche di quella degli altri colleghi.
  • Con quale frequenza si svolgono gli incontri di supervisione?
    Non c’è, di solito, una regola precisa, compatibilmente con la disponibilità del supervisore, il professionista potrà chiedere un incontro “ogni volta che ne sente il bisogno”, o potrà fare un contratto di supervisione con una periodicità predefinita. Gli incontri di supervisione di gruppo avvengono, di norma, con periodicità predefinita.
  • La circolarità del rapporto cliente – counselor/psicologo – supervisore
    Una delle maggiori ricchezze delle professioni d’aiuto è data dalla interazione continua tra le esperienze che il cliente porta e le esperienze della propria vita, con le quali il professionista è “costretto” a fare i conti – e quindi a crescere – per essere meglio di aiuto al cliente. Il supervisore è l’ulteriore anello di una catena la cui sostanza di base è strutturalmente identica: infatti, anche il supervisore, per essere d’aiuto, deve fare i conti con la sua propria esperienza di vita, salvo il fatto che il supervisore, per una maggiore esperienza, si presuppone che con la propria vita abbia “fatto i conti” più a fondo e con maggiore consapevolezza generale.

GRUPPO DI SUPERVISIONE

La formazione continua ed un costante monitoraggio della propria attività sono necessari per svolgere seriamente la professione di counselor-psicologo. Il gruppo esperienziale mensile di supervisione è uno degli strumenti che Aspic L’Aquila rende disponibili.
Il gruppo è riservato ai counselor Aspic e agli psicologi-psicoterapeuti, con l’obiettivo di lavorare sulle seguenti tematiche:
Promozione professionale:
o Consapevolizzare la propria “immagine professionale”
o Come creare il proprio biglietto da visita, brochure e volantini, pubblicità online
o Come impostare un seminario-evento formativo
o Come attivare un gruppo di lavoro-workshop
Sostegno nella relazione con i clienti:
o Supporto emotivo
o Sviluppo di capacità e competenze per lavorare con differenti tipi di clienti
o Sostegno pratico con l’indicazione di strumenti di lavoro da utilizzare negli incontri
Costruzione della rete professionale:
o Come muovere i primi passi facendo un’analisi della domanda dell’ambiente circostante
o Come incrementare e mantenere la propria rete professionale
Lavorare con i progetti e costruzione di una rete professionale con scuole-enti-aziende
Acquisire consapevolezza dal punto di vista etico e deontologico sulla professione e sulle recenti normative

1 MARTEDI al mese h. 18:30-20:00

con dott.ssa Lucia Masiello e dott.ssa Carla Iorio

CALENDARIO 2018

  1. GENNAIO 16/01
  2. FEBBRAIO 13/02
  3. MARZO 13/03
  4. APRILE 10/04
  5. MAGGIO 15/05
  6. GIUGNO 12/06
  7. LUGLIO 10/7
  8. SETTEMBRE 18/09
  9. OTTOBRE 16/10
  10. NOVEMBRE 27/11
  11. DICEMBRE 11/12

Costi: 20 € ad incontro, la prenotazione è necessaria inviando una mail ad aspiclaquila@gmail.com

Inizio pagina