Sede territoriale di L'Aquila

SEMINARI UPASPIC

Domenica 19 novembre 2017
Presso ASPIC SCUOLA SUPERIORE EUROPEA
SEDE DI L’AQUILA

  • Ore 9.30-12.30 La dipendenza affettiva: possibilità di intervento nel Counseling
  • Ore 14-17 “Noi siamo il nostro corpo”: l’ascolto del corpo nel Counseling
  • Ore 17-19 Il Counseling nutrizionale: tra la forza dell’obiettivo e la ricchezza di un fallimento

Presso ASPIC SCUOLA SUPERIORE EUROPEA
SEDE DI L’AQUILA
VIA PAOLO BORSELLINO, 30
TEL. 3881215041
E-MAIL aspiclaquila@gmail.com

Ore 9.30-12.30 La dipendenza affettiva: possibilità di intervento nel Counseling

La dipendenza affettiva è uno stato disfunzionale caratterizzato dalla costante subordinazione di una persona nei confronti di un’altra. Questa modalità di relazione, che vede il progressivo annullamento dei propri bisogni a favore di un’eccessiva concentrazione sulle necessità dell’altro, è causa di grande sofferenza.
In questo seminario daremo uno sguardo d’insieme alla dipendenza affettiva e alle diverse modalità con cui si manifesta ed esploreremo le possibilità di intervento che sono proprie del Counseling. Il tutto mantenendo chiari i confini professionali e le aree di intervento che sono proprie di altre figure professionali.
Alessandro Boccia counselor professionista, formatore e filosofo praticante. Attualmente si occupa di crescita personale attraverso incontri individuali e di gruppo e collabora come formatore con la Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale ASPIC. In precedenza ha collaborato anche con l’Institut de Pratiques Philosophiques di Parigi nella conduzione di atélier filosofici con adulti e bambini.
Laureato in Filosofia, nel dicembre 2013 si è diplomato come counselor presso la Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale ASPIC (Master Esperienziale in Gestalt Counseling di 900 ore).
Contemporaneamente si è formato alla pratica filosofica presso l’Institut de Pratiques Philosophiques di Parigi.
Nel 2014 ha conseguito il diploma in Counseling Filosofico (Master di II Livello – Università di Tor Vergata).

Ore 14-17 “Noi siamo il nostro corpo”: l’ascolto del corpo nel Counseling
Durante questo incontro esploreremo e sperimenteremo alcuni degli strumenti che un counselor può utilizzare per leggere il linguaggio non verbale delle emozioni, sfruttare questa consapevolezza nel miglior interesse del cliente e aiutarlo a migliorare il contatto con il corpo e le sue espressioni. Nel corpo possiamo infatti incontrare le nostre debolezze e la nostra forza in modo sincero e diretto. Il lavoro del counselor a mediazione corporea consiste nell’accompagnare le persone in questo viaggio alla scoperta di se stessi: gli strumenti sono le emozioni ed il linguaggio non verbale che esse utilizzano, per comunicare con se stessi e con altri. Attraverso il respiro e il movimento è possibile comprendere se stessi e gli altri in modi sorprendenti, imparando semplicemente ad ascoltare.
Luca Rossi Psicologo, Counselor professionale Avanzato e Conduttore di Classi di Bioenergetica.
Vive e lavora a L’Aquila dove svolge attività libero professionale con classi di esercizi di Bioenergetica, gruppi di lavoro su tecniche di rilassamento ed educazione al respiro; collabora con la sede Aspic Scuola Superiore Europea di L’Aquila con docenze, seminari e workshop sullo stress e sulle emozioni.

Ore 17-19 Il Counseling nutrizionale: tra la forza dell’obiettivo e la ricchezza di un fallimento
L’obiettivo del seminario è quello di illustrare tecniche di Counseling in ambito nutrizionale. Il compito del counselor non è quello di compilare diete ma quello di mantenere la motivazione e l’obiettivo verso un risultato desiderato. Vedere la persona solo da un punto di vista nutritivo “fisico” riduce le possibilità di utilizzo del Counseling. Spesso la persona attraverso il cibo parla di sé, delle sue emozioni e anche di ciò che non riesce a dire. Compito del counselor è quello di ascoltare attentamente per capire la domanda che si può celare dietro una difficoltà alimentare. Il cibo ha un significato importante per ogni persona, conoscere questo porta alla conoscenza della persona stessa, alla sua accettazione in ogni fase del percorso, anche nelle fasi di “fallimento”. Attraverso tecniche di Counseling è possibile facilitare il riconoscimento dei pensieri bloccanti e negativi e apprendere nuove modalità per la gestione delle difficoltà che comportano e la trasformazione in opportunità positive attraverso l’espressione autentica delle proprie emozioni.
Sonia Etere è Counselor diplomata presso la sede Aspic di L’Aquila, laureata in servizio sociale e laureata in dietistica presso l’Università degli studi di Chieti. Collabora con il consultorio Aied dell’Aquila dal 1983 come dietista e Counselor nutrizionale. Dal 2016 svolge attività libero professionale come counselor negli ambiti nutrizionale, di coppia, adolescenziale, genitoriale.
Ha svolto attività di docenza presso ASPIC L’Aquila, Teramo e Pescara, ha pubblicato tre volumi sui disturbi alimentari con grande riscontro di pubblico e critica in Italia e all’estero. “Nella cucina di Sofia ci siamo anche noi”, (2010), “Le ali della paura” (2015), “La figlia del vento” (2016).

Ingresso GRATUITO 

Prenotazione OBBLIGATORIA entro il 12 novembre con mail indirizzata ad aspiclaquila@gmail.com – nome, cognome, recapito Tel/ , seminario scelto o intera giornata.
Partecipazione riservata solo a counselor iscritti ad UPASPIC che rilascerà ATTESTATO di PARTECIPAZIONE.

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.

Inizio pagina